Novembre 2021, Nuovo progetto Cavalieri & Cavalli

Reading Time: 3 minutes read

Nel Novembre 2021 l’agenzia di stampa Emmegipress ha creato un progetto editoriale con un fotografo fiorentino che aveva realizzato, anni addietro, dei servizi fotografici su cavalieri, cavalli, amazzoni, in alcuni centri ippici.

Il progetto aveva anche un sito web, quale il cavalieriecavalli.it che oggi non è più dedicato all’equitazione intesa come salute del cavallo, mascalcia, ed altri argomenti del settore.

Nel Dicembre del 2021 un editore di Milano ha inviato una diffida alla nostra agenzia di stampa in quanto, la identificazione che avevamo scelto, si confondeva con una loro depositata quindi ci intimarono di chiudere il dominio.

In seguito a quanto sopra, dopo riunione con il Comitato di Redazione ed i nostri consulenti legali, abbiamo, invece, cambiato l’obiettivo del sito web dedicandoci alle moto Harley-Davidson e poi ampliando gli argomenti alle auto americane. Ovviamente la identificazione del dominio è rimasta la medesima.

L’ufficio legale dell’editore di Milano ci contattò poi ritenendo che, quanto avevamo svolto, era sufficiente per evitare confusione nel settore dei cavalli.

In seguito abbiamo aperto una indagine giornalistica scoprendo che la identificazione cavalli, cavalieri, amazzoni è molto utilizzato in tutto il mondo e nei social net, a tal punto che la Polizia Postale Internazionale disse che i termini ‘Cavalli’ – ‘Cavalieri’ e Amazzoni, anche se abbinati fra loro in una testata non dava alcuna certezza di unicità.

A parte quanto sopra riteniamo che l’editore di Milano ci ha dato l’opportunità di cambiare l’obiettivo iniziale nel diversificare il progetto iniziale in quello che vedete oggi in cavalieriecavalli.it .

Che cosa ne è stato del progetto sui cavalli, cavalieri e amazzoni che avevamo creato insieme al fotografo di Firenze ?

Ebbene, dopo la diffida, in parallelo per continuare il lavoro iniziale abbiamo attivato un nuovo sito web, quale appunto Equestrian Reporters.

Nel frattempo il cavalieriecavalli.it lo avevamo dedicato alle moto Harley Davidson, un progetto che poi si è esteso alle American Wheels, quindi 4 e 2 ruote americane.

Dopo un paio di mesi di inteso lavoro giornalistico ci siamo resi conto che dedicarsi al monomarca di moto ed anche auto, era un investimento senza un ritorno economico; peraltro le concessionarie Harley-Davidson con la pandemia si sono ritrovate con budget scarsi ed alcune hanno chiuso.

Per quanto concerne il settore fotografico, grazie ad un amico dell’editore di EMMEGIPRESS, è stato possibile fare due servizi sulle sue moto Harley. Sembrava che c’era una possibilità di lavorare con la Harley di Firenze, ma nefaste situazioni si sono intramezzate, bloccando di fatto ogni opportunità di lavoro.

Il fotografo nel contempo ha diffuso una locandina in alcune realtà commerciali fiorentine, presentando il suo servizio fotografico sulle Harley-Davidson.

Il risultato ad oggi, 21-7-22, è deludente nell’ambito Harley-Davidson: molte chiacchiere e poco frutto da parte di chiunque abbiamo interpellato.

Ovviamente il progetto di foto e giornalismo va avanti, perché abbiamo investito tempo e soldi che intendiamo recuperare.

In riferimento a quanto sopra, l’ennesima riunione del CdR – Comitato di Redazione ha proposto di migliorare ciò che nel cavalieriecavalli.it non aveva avuto alcun risultato positivo.

All’unanimità si è deciso di coinvolgere la redazione del magazine ‘Way Of Life’ nel cavalieriecavalli.it in modo da farlo diventare un riferimento per il settore lusso.

Nel contempo il magazine Equestrian Reporters continua la sua evoluzione editoriale, pertanto ringraziamo coloro hanno collaborato alla ricerca e stesura degli articoli e notizie, ai tecnici che si sono impegnati nel sistemare, aggiornare, migliorare il sito web, alla sezione Marketing WEB per lo studio SEO e quanti altri conosciuti in ambito ippico che, in qualche modo, hanno cercato di consigliarci per raggiungere l’obiettivo.

Il progetto fotografico dei Cavalli, Cavalieri, Amazzoni, abbinato a servizi giornalistici, va anch’esso avanti perché, come già scritto in precedenza.

Nel contempo siamo aperti a prospettive di lavoro e collaborazione in ambito giornalistico, ovviamente serio, professionale, concreto.

Lo Staff

Share