I cavalieri Ussari polacchi

Reading Time: 1 minute read

Le prime unità di Ussari polacchi nel Regno di Polonia furono formati intorno al 1500. I pesanti ussari polacchi del Commonwealth polacco-lituano erano molto più manovrabili dei pesantemente corazzati lancieri precedentemente impiegato.

Gli ussari si dimostrarono vitali per le vittorie polacco-lituane al Orsza (1514), il Obertyn (1531) e il Battaglia di Vienna (1683).

Nel corso del XVI secolo, gli ussari Transilvania e Ungheria divenne più pesante nel carattere: avevano abbandonato gli scudi di legno e adottato l’armatura a placche metalliche.

Quando Stephen Báthory, un principe della Transilvania-ungherese, lo era eletto Re di Polonia nel 1576, riorganizzò gli ussari polacco-lituani della sua Guardia Reale lungo le linee ungheresi, rendendoli una formazione pesante, dotata di una lunga lancia come arma principale.

Con il regno di re Stephen Báthory, gli ussari avevano sostituito i lancieri in stile medievale nell’esercito polacco-lituano e ora formavano la maggior parte dei polacchi cavalleria. Nel 1590, la maggior parte delle unità ussari polacche-lituane erano state riformate secondo lo stesso modello ungherese “pesante”.

A causa della stessa somiglianza, gli ussari pesanti polacchi arrivarono con il loro stile, gli ussari alati polacchi o il Commonwealth polacco-lituano alati.

Nel Battaglia di Lubieszów, nel 1577, iniziò l’Età dell’Oro della husaria. Fino al incluso Battaglia di Vienna in 1683, the Polish–Lithuanian hussars fought countless actions against a variety of enemies.

Nel battles of Byczyna (1588), Kokenhusen (1601), Kircholm (1605), Kłuszyn (1610), Trzciana (1629), Chocim (1673) e Lwów (1675), gli ussari polacco-lituani si dimostrarono il fattore decisivo, spesso contro probabilità schiaccianti.

Fino al 18 ° secolo, erano considerati l’élite delle forze armate del Commonwealth.

Fonte : Wikipedia

Share